Una festa tutta al femminile.

Siamo noi donne quelle che si appassionano di più all’argomento, perché San Valentino è come Babbo Natale, o ci credi o non ci credi.

E ogni anno comincia una battaglia silenziosa tra quelli che lo festeggiano e sono orgogliosi di farlo e chi non lo festeggia per dimostrare che è una festa commerciale (ed effettivamente, ormai, negli ultimi anni è diventato così).

Se fate parte del secondo gruppo però, non potete negare che, in fondo in fondo, gradireste un mazzo di fiori, anche solo per far rosicare le amiche raccontandolo il giorno dopo.

Premetto che non ho nulla contro la celebrazione dell’amore e del sentimento che unisce una coppia.
Anzi!

Non posso negare che mi farebbe piacere se il mio “principe azzurro” mi facesse trovare un mazzo di fiori il giorno di San Valentino, ma vi posso assicurare che non mi offenderei di certo se non arrivasse il 14 febbraio e arrivasse, invece, in un giorno qualunque.

Credo che l’amore vada festeggiato tutti giorni con piccoli gesti che alla fine rimangono nel profondo del nostro cuore.

Celebrare e festeggiare i propri successi, le ricorrenze importanti e le date memorabili per noi, è essenziale per rafforzare in noi stessi e negli altri i sentimenti di soddisfazione e gratitudine che ci uniscono.

Basta decidere di festeggiare un autentico San Valentino ogni giorno della propria vita senza grandi pretese, soltanto con la voglia di dimostrare con un gesto al partner, senza l’aiuto di cose materiali, cosa significa per noi.

Difficile vero? … Non penso, credo sia soltanto una questione di abitudine.

Provateci!

In ogni caso Bellealquadrato come segno dell’amore universale vi augura un Buon San Valentino!