Il 2015 volge al termine …
bellealquadrato ha compiuto un anno e abbiamo ancora molta strada da percorre …

Avventurarsi nel mondo associativo si sta rivelando per noi un’esperienza veramente sorprendente.
Ci siamo imbattute in tante cose belle, ed anche in alcune cose brutte.
Abbiamo ricevuto tanti doni inaspettati e ci sono stati tanti cambiamenti.
Molte cose stanno bollendo in pentola, si stanno trasformando ed evolvendo.

Siamo partite rivolgendoci principalmente a donne con problemi riguardanti l’autostima e il peso e ci siamo rese conto che ci seguono anche tanti uomini e tante persone che non rientrano certo nel target che inizialmente avevamo immaginato.

D’altronde bellealquadrato è così, rifugge le etichette e apre le braccia a tutti coloro che vogliano farne parte, perché tutti nel bene e nel male dobbiamo imparare ad accettarci per stare bene con noi stessi.

Dopo l’estate può essere sembrato a molti che abbiamo subito una battuta d’arresto.

In tanti ci hanno chiesto quando “organizzate il prossimo evento?”….

In effetti dobbiamo dare atto del fatto che l’autunno ci è sfuggito fra le dita, e ormai prossimi al Natale e alla fine dell’anno, facciamo fatica ad organizzare eventi live.

A dire il vero le idee e l’entusiasmo non ci mancano…. sono ancora quelli del primo giorno…

Ricordiamo bene l’emozione di quando abbiamo fondato l’associazione … la sentiamo ogni momento, la proviamo per ogni commento positivo ad un articolo, per ogni mi piace sulla pagina facebook!

Nell’anno associativo 2014/2015 abbiamo fatto tante cose e ne andiamo davvero orgogliose:
abbiamo meditato con i corsi di Alessandra Solari, siamo andate a vedere gli etruschi con Roberta Resina, abbiamo festeggiato con l’apericena all’articioch, abbiamo danzato creativamente con Roberta Valania, abbiamo celebrato gli anni venti di Parigi di Tamara de Lempicka, abbiamo organizzato il percorso “diventa la donna dei tuoi sogni” e in quest’ambito abbiamo frequentato le lezioni di ginnastica di Monia, abbiamo partecipato ad una lezione di Yoga e Qi Gong con Antonella Torresani e ora?

Ora vorremmo che la vita dell’associazione ricominciasse attiva e pimpante come prima…

Abbiamo in cantiere tante idee e tanta voglia di fare ma abbiamo bisogno anche di mani che ci aiutino a realizzarle.

Tenere viva questa realtà richiede passione, impegno e tanto tempo, anche perché spesso ci ritroviamo solamente in due a seguire tutto.

Non si ha idea, finchè non lo si fa, di quanto tempo richiede anche solo tenere attivo il blog e la pagina facebook. Per questo abbiamo chiesto aiuto e alcune persone sono entrate a far parte dello staff.

Le nostre porte sono sempre aperte per chi ha voglia di fare o anche solo di condividere la sua storia con un articolo o una lettera per il blog.

Per il 2016 ci aspettiamo grandi cose, perché crediamo fermamente nei sogni e nell’importanza di quello che facciamo.

Noi abbiamo intenzione di ripartire di slancio, chi ci sta?