Con questo post  vi presentiamo un nuovo membro della famiglia delle rubriche che farà parte del nostro blog: FuoriModa.

Sarà un momento di condivisione di tutto quello che per noi è importante quando si parla di look.

Vi chiederete perché FuoriModa? Noi non crediamo di dover seguire la moda, e poi come diceva Coco Chanel “tutto quello che è moda passa di moda” … Perché no? Forse un giorno sarà la moda a seguire noi.

Probabilmente anche voi la pensate così: quello che per tante può essere il più classico dei diversivi, l’“andare a fare shopping”, per molte può diventare un incubo. Crediamo che tutto ciò sia principalmente collegato ai canoni, imposti dalla società, ai quali aderiscono i “vestiti alla moda” dove se non porti una taglia standard sei fuori mercato.

Ogni silhouette ha il suo lato positivo ed il suo lato negativo, alcuni difetti che ci fanno sembrare meno belle ai nostri occhi e forse anche agli occhi degli altri. Questo spesso succede perché non sappiamo quali sono i capi d’abbigliamento che più ci valorizzano.

Pertanto il primo passo per essere “fuori moda” è conoscere i nostri punti deboli. E sappiamo che in questo siamo tutte sin troppo brave!

Secondo noi iniziate a capire cosa vuole dire “fuori moda”, vero?

I difetti del nostro corpo sono una delle grandi ossessioni delle donne.
Trovare il modo in cui le nostre gambe possono sembrare più lunghe, dissimulare un seno prosperoso o una bassa statura è facile imparando alcuni trucchi su come vestirci. Questo è il primo passo per entrare veramente nel mood di FuoriModa.

Il secondo passo da fare, e in questo tutte dobbiamo esercitarci, è imparare ad apprezzare i nostri punti di forza e metterli in evidenza. Tutte abbiamo almeno una parte di noi che ci piace e non pensate solo al carattere, ci riferiamo proprio all’aspetto fisico!!!

Anche quando si ha qualche chilo in più , i vestiti sono importanti.

Fidatevi di noi, l’abbigliamento può essere un fattore fondamentale per acquistare autostima.

Converrete che al giorno d’oggi l’abito è il primo elemento che si nota, ciò che dà informazioni sul gusto e sulla personalità di chi lo porta. Non dimentichiamo che “l’abito fa la monaca”.

Quando ci sentiamo a nostro agio con quello che indossiamo, ci sentiamo più sicure di noi stesse e del nostro aspetto: è in quel momento che cambia non solo il modo con cui ci presentiamo agli altri ma anche il modo con cui gli altri ci vedono.

Per esempio, se va di moda un colore che detestiamo o un tipo di abito che ci fa sembrare delle balene perché dobbiamo indossarlo per forza? Meglio un pantalone a pinocchietto, che secondo gli esperti, fa sembrare le gambe più lunghe, o una scollatura un po’ più profonda che mette in risalto un bel decolleté e slancia la figura, che quell’abitino giallo luccicoso nella vetrina del grande stilista.

Tutto questo ci porta a essere fuori moda, vale a dire scegliere quello che secondo “noi” ci sta bene, quello che secondo “noi” dobbiamo valorizzare del nostro corpo, nonostante disegnatori e stilisti amino spesso nasconderlo.

Ne guadagneremo certo in sicurezza e nel modo di presentarci davanti agli altri sentendoci finalmente Belle al Quadrato.

Adesso sta a voi scegliere…Siete alla moda o FuoriModa?

Anna e Lorena