Ciao a tutti, mi chiamo Monia Esmeralda, sono nata a Rimini, e cresciuta a Coriano, paesone in provincia di Rimini. Mi sono trasferita a Bologna per studio e lavoro, ma soprattutto per liberarmi dai condizionamenti che mi sentivo addosso in quel contesto  “ di paese” che sentivo non darmi stimoli adeguati….mi mancava decisamente qualche cosa.

Vivere a Bologna è stata un’impresa, perché allontanarmi dalla famiglia significava dover lavorare per permettersi un’abitazione e gli studi universitari, e questa necessità mi ha portata a passare da un lavoro all’altro a seconda delle esigenze. Questo però mi ha consentito una miriade di esperienze umane, oltre ad insegnarmi a destreggiarmi anche nelle situazioni più rocambolesche.

Le esperienze più salienti di quel periodo sono la laurea in scienze biologiche, che mi ha consentito di capire la chimica del corpo e l’esperienza come maestra elementare di matematica ed educazione fisica alle scuole Carducci e Fortuzzi di Bologna, che mi ha consentito di prendere consapevolezza del dono dell’insegnare, non per salire in cattedra, ma per condividere.

Il sogno che avevo da bambina, e che era andato perduto, l’ho potuto recuperare perché, in ascolto di me stessa, non trovavo altro porto felice che pensare di conoscere i segreti di questo abito dell’anima che è il corpo.

La cosa buffa è che quando volevo entrare alla facoltà di fisioterapia non avevo il denaro per farlo, e quando racimolai il denaro non riuscivo ad entrare, essendo nel frattempo diventato l’ingresso molto selettivo. Ma questa difficoltà mi ha fatto capire che se dentro di me c’era questa vocazione, non era un caso, e che si sarebbe dovuta realizzare.

Ed eccomi qua, oggi sono una fisioterapista….questa foto con lo sguardo un po’ stralunato e le borse sotto gli occhi è la fototessera che ho fatto quando ho saputo di essere stata ammessa, ed è quella che ho utilizzato per l’iscrizione al corso di laurea. Ho scelto questa non perché sembro decisamente più giovane di ora, ma perché il giorno in cui l’ho scattata penso sia stato per me il giorno più bello della mia vita.

Dal 2004 pratico come istruttrice e allieva attività ludiche ed “esteriori”, come l’aerobica, lo step, la tonificazione ed altre più “interiori” come lo Yoga, il Pilates, la ginnastica posturale.

Oggi lavoro presso due studi privati in cui pratico fisioterapia a Bologna ed in alcune palestre.

Per la cronaca, la laurea in fisioterapia non ha soddisfatto la mia curiosità, così oggi sto terminando il secondo anno del corso di osteopatia.

Un pensiero da sempre mi accompagna, e cioè che il movimento è vita, e studiare il movimento e praticarlo in ogni sua forma artistica, sportiva … sia manifestazione della gratitudine di esistere.

Per esperienza credo anche che se abbiamo un sogno, siamo destinati a realizzarlo, dobbiamo solo trovare il modo.