di Elisa Mazzotti
Da qualche giorno è apparso, sui social, un video di Lizzy Howell, una ragazzina americana di 15 anni che ha la passione per la danza.

Fin qui, nulla di strano.

Non fosse che Lizzy è una ragazzina in sovrappeso, affetta da ipertensione endocranica.

Nonostante il suo fisico non sia standardizzato nei canoni soliti di ballerina esile e magra, Lizzy regala con la sua passione per la danza, il suo sorriso, il suo impegno ed anche la sua fisicità, una bellezza armoniosa per i nostri occhi e una riflessione importante.

Recentemente, Lizzy è stata nominata testimonial di Dancing for You, campagna di sensibilizzazione per le ballerine con disabilità.

La passione per la danza è nata in lei all’età di 5 anni, si allena costantemente ed è orgogliosa che il suo video abbia fatto il giro del mondo sensibilizzando ed incrinando un po’ il canonico pensiero che si debba essere molto magre per poter ballare bene e perseguire il proprio sogno.

Lizzy ha dichiarato che se è in grado di fare quello che chiunque altro può fare, perché mai dovrebbe rientrare in una categoria a parte?

L’etichetta di oversize non le piace, perché ciò che conta, in questo caso, non è il peso, ma la sua passione per la danza.

Nonostante si stia impegnando a perdere peso, per motivi di salute, Lizzy non abbandona il suo sogno e ci insegna, tra un volteggio e un sorriso, una bellissima riflessione:

“Osate nella vostra vita e fate quello che amate, ma soprattutto non lasciate che qualcuno vi fermi”.