E sí  …

Sono in piena seconda adolescenza.

Entrambe le fasi della vita sono caratterizzate da profondi cambiamenti ormonali che comportano importanti cambiamenti fisici e psicologici.

I cambiamenti più importanti, che sperimenta una donna dai 40 anni in su, si centrano su tre fattori principali: il cibo, la cura della pelle, la mente.

Il metabolismo diminuisce e si tende ad aumentare di peso, come se non avessimo fatto fatica, e chi ancora come me la fa, a mantenerci in forma. Perché il corpo non distribuisce equamente quel poco o tanto che si mangia .

” Gli specialisti dicono che inizi ad accumulare grasso, soprattutto nell’addome”… fantastico, proprio quello che ci vuole!

La pelle comincia anche a sperimentare una serie di cambiamenti a causa dell’​​alterazione dei livelli ormonali.

Il principale problema dermatologico che può  verificarsi dai 40 anni in poi sono “alcune rughe” di espressione più pronunciate, quelle che  si creano con il sorriso.

Ora io mi chiedo, ma che colpa ho se sono una persona solare e sorridente? Perché devono venirmi  le rughe soprattutto vicino alle labbra?

Ma questo è il meno!

I cambiamenti fisici e le esperienze di vita accumulate possono  anche trasformare la mentalità.

Ecco che allora dobbiamo affrontare anche psicologicamente i fatidici 40.

Non dobbiamo dimenticare che nella mente risiedono non solo la gran parte dei problemi derivanti dall’età, ma anche le loro soluzioni.

“La salute psicologica dipende in gran parte  dal fatto che la donna abbia raggiunto tutti o la maggior parte delle loro aspettative nella vita”.

Si arriva ad un’età in cui si è accumulata una grande esperienza di vita, e si è ancora giovani, il che è un vantaggio che non abbiamo mai avuto prima. Possiamo quindi prendere decisioni e agire nel migliore dei modi, continuando a perseguire nostri obiettivi.

“A Livello sessuale”, dicono gli esperti , “l’importante barriera psicologica  che si può affrontare è di smettere di compiacere se stessi o provare vergogna a causa di alcuni cambiamenti fisici.”

La maggior parte delle volte in cui diminuisce il desiderio sessuale a questa età è perché le donne non si sentono attraenti, qualcosa che ha gran parte delle sue radici nella formazione ricevuta e nell’autostima.”

La cosa più importante è “non vedere la maturità come una situazione di perdita di cose, ma come una capacità di riflessione e di esperienza guadagnata”;.

Ricordatevi, “la gioventù è nella mente.”

E noi siamo tutte quadratamene giovani e belle.

Tutto sommato questa seconda adolescenza  non è così  male: sono più i pro che i contro.

Se avete voglia condividete con noi i vostri pensieri, sono curiosa di sapere se soltanto io ho queste paturnie adolescenziali.