di Antonella Torresani

Vi ricordate il mio precedente articolo sulla medicina tradizionale cinese? In esso ho spiegato come vi siano Cinque Fasi/Elementi, ognuna delle quali fa riferimento ad un organo o viscere, ad una stagione/direzione del calendario cinese, ad un colore, ad una porta, emozione e gusto. Ciascuna di queste fasi ha il suo colore, gusto, direzione, emozione ed apertura sempre collegate tra loro, generando o inibendo le funzioni degli altri elementi. È il loro rapporto che garantisce la qualità della nostra salute e vitalità. Ho spiegato anche come il nostro equilibrio viene gestito da due cicli: Il CICLO DI GENERAZIONE: Legno – Fuoco – Terra – Metallo – Acqua – Legno; in cui ciascun elemento nutre il successivo. Ciclo_Gen-300x287 Il CICLO DI CONTROLLO: Legno – Terra – Acqua – Fuoco – Metallo- Legno; in cui ogni elemento controlla l’altro: Il Legno (radici) ferma la Terra, il Fuoco fonde il Metallo, La terra incanala l’acqua, il Metallo taglia il legno e l’Acqua spegne il Fuoco.

CICLO CONTROLLO ANTO

È trascorsa la stagione di mezzo governata dall’elemento terra ed è finalmente arrivata la primavera. Stiamo quindi vivendo in un periodo dominato dall’elemento legno. Vediamo di cosa si tratta. L’elemento LEGNO, che si manifesta appunto nella stagione primaverile, è il simbolo della vita che nasce. Come una pianta ben radicata a terra è attirata dalla luce del sole e protende i suoi rami verso il cielo, così Il nostro corpo si risveglia manifestando il proprio IO fisico, emotivo e psichico. Nella Medicina Tradizionale Cinese, il legno ci aiuta ad avere la capacità di fare progetti, chiarezza nei pensieri e a prendere decisioni importanti per il futuro. Se abbiamo curato bene il nostro essere nei mesi autunnali e invernali, in primavera staremo benissimo, avremo una sana “grinta” con tanta voglia di vivere. I percorsi energetici, meridiani, sono Fegato e Vescica biliare, il colore è il verde, l’energia cosmica è il vento e il gusto è acido. Il Fegato favorisce la libera circolazione del Qi (energia), regola e raccoglie il sangue, nutre i muscoli, i tendini, si manifesta nelle unghie e si apre negli occhi. Gli occhi limpidi indicano infatti un organo in salute. Inoltre, questo percorso energetico regola nella donna il ciclo mestruale, nell’uomo la capacità di erezione, portando a compimento l’atto sessuale. L’aspetto emozionale e psichico del fegato sono la creatività, l’intuito, la fantasia, il dinamismo e l’espressività nella dialettica. Secondo i testi di medicina cinese classica, la Vescica biliare riceve l’energia dal fegato che viene trasformata in bile, con funzione digestiva e di drenaggio. Una funzione propria di questo canale è di comandare tutte le articolazioni; a livello psichico, la cistifellea decide cosa è impuro per la mente, sceglie cosa eliminare, decide quale direzione prendere nella vita, generando coraggio nell’individuo. “Aprile dolce dormire”! In primavera si dormirebbe sempre, le giornate si allungano e sono sempre più luminose, il nostro corpo si può adattare al nuovo clima per merito dell’elemento Legno ma, se quest’ultimo è in squilibrio energetico, si avranno insonnia, incapacità al risveglio, apatia con il desiderio di stare chiusi in casa nella penombra. Il legno ha la caratteristica di armonizzare le emozioni, se manca la giusta direzione energetica mancheranno il giusto coraggio e l’organizzazione per affrontare gli impegni; ne consegue il sentimento della collera prima verso gli altri poi verso se stessi. Inconsapevolmente, chi non è in equilibrio alla fine diviene cinico, testardo, scontento e polemico… Fino ad aver bisogno di gridare e, dopo, per domare questa energia impazzita arriverà il sentimento della tristezza dell’elemento Metallo che porterà l’equilibrio all’individuo. I sentimenti negativi presi a piccole dosi sono importanti, sono il motivo della ricerca del benessere, sono la causa dei cambiamenti della vita ma, se sono persistenti, ci si ammala seriamente. Secondo la M.T. Cinese, la malattia si sviluppa in quattro fasi :

  • Fase di latenza
  • Fase sintomatica: si presenta lieve, con sintomi fisici/emotivi leggeri, ma sufficientemente importanti da creare piccole lesioni organiche
  • Fase di malattia conclamata
  • Fase di malattia cronica.

I sentimenti sono potenti in tutte le fasi ma sono rimedi di prevenzione nelle prime due fasi. Cosa migliore da fare in primavera è passeggiare nel verde, osservare orizzonti e tramonti, nutrirsi della leggera brezza e proteggersi dal vento violento. Il Fegato promuove l’attività digestiva e trasformativa di stomaco e milza; se in primavera il corpo sta male, e a questo punto parliamo anche di allergie, è molto importante cambiare il proprio stile di vita e la propria alimentazione. Prediligete una dieta vegetariana e, se avete la “bocca amara”, utilizzate nelle vostre ricette porro e yogurt. Sempre per la funzione di fegato, stomaco e milza è molto importante prendersi del tempo per leggere un libro, magari in un parco. Le allergie sono un disequilibrio dei canali di Fegato e Polmone ( elemento Metallo); il fegato, in accumulo di QI va a stimolare in eccesso il sistema immunitario a scapito della pelle e delle vie respiratorie. Ne riparleremo in autunno, perché in primavera possiamo solo alleviare i sintomi dell’allergia mentre da ottobre in poi si può seriamente migliorare il nostro sistema immunitario. Ricordatevi il giusto stile di vita, e di non eccedere nelle bevande zuccherine, gasate ed alcoliche.