C’erano una volta due amiche che decisero di fondare un’associazione culturale per aiutare tutte le persone a stare bene con loro stesse e il loro corpo.

Queste due amiche hanno in testa un progetto che si dipana un po’ alla volta, davanti al caffè delle 8 del mattino, quando hai ancora la testa piena di sogni…

Avete capito di chi stiamo parlando vero?

Ebbene, davanti ad uno di questi caffè, abbiamo avuto modo di conoscere Roberta Valania, una splendida giovane donna, mamma “di due angeli dagli occhi che incantano” (così ama chiamare le sue bambine) e insegnante appassionata di danza e pilates.

Roberta ci è piaciuta subito, con lei è immediatamente nato un feeling e ci è venuta l’idea di realizzare insieme qualcosa per l’associazione.

Ci ha spiegato come l’obiettivo delle sue lezioni, qualunque siano la disciplina e gli allievi, è intraprendere un percorso dentro di sé per osservare, percepire, ascoltare, riconoscere e cogliere ogni sfumatura del nostro corpo.

E cosa può esserci di meglio per tutti coloro che, come noi, vogliono imparare a dialogare con il proprio fisico?

Da qui è nata l’idea di svolgere insieme una lezione di Danza Creativa

Sapete di cosa si tratta?

 

”La coscienza inizia quando il cervello acquisisce il potere di raccontare una storia senza parole che si svolge entro i confini del corpo”

A. Damasio

 

La Danza Creativa è una tecnica che mira all’armonico sviluppo della persona attraverso l’uso del movimento. Non ci sono restrizioni, bisogna solamente avere voglia di muoversi…

Ecco che allora che il ballo diventa un mezzo per la scoperta di se stessi, del proprio corpo e delle sue capacità di espressione.

Il benessere fisico ed emotivo si realizza con il bisogno di esprimere quello che si ha dentro.

Non vi sembra perfetta per noi belle al quadrato che desideriamo acquisire una maggiore consapevolezza di noi stesse, della nostra fisicità e creatività?

E allora perché non provare?

Sabato 28 febbraio 2015, vi aspettiamo con Roberta, presso l’Associazione A PASSO D’UOMO

(In fondo trovate tutti i riferimenti e le informazioni per partecipare).

E se per caso non siete ancora convinte, Vi lasciamo con le parole di Roberta:

«Fare, Creare, Osservare…ecco le finalità di un incontro di danza creativa. Attraversando le tematiche della danza, corpo, spazio, dinamica, relazione e proponendo un percorso privo di imposizione di passi codificati ma basato sulla sperimentazione personale, ciascuno può arrivare alla creazione della “sua” danza.“…
il movimento racconta, il pensiero viene dopo…” (F. Zagatti)

Per me la danza é l’istintiva sinergia di corpo, mente ed anima….attimo di pura essenza d’esistenza…»

 

Lezione di danza creativa 28 febbraio

 

Le iscrizioni si raccolgono sino al 26 febbraio 2015.

Nel caso in cui non si raggiunga la capienza massima dei locali con gli utenti prenotati, ne verrà dato avviso sulla pagina FB dell’associazione, e sarà consentito l’ingresso a chi si presenterà direttamente il 28 febbraio, in rigoroso ordine di arrivo e solamente sino al raggiungimento della capienza massima stabilita per la sala.

Vi aspettiamo!